La realtà, la bellezza, ... e la fotografia

In fondo ciò che rimane alla fine è solo la struggente bellezza della realtà.

In ogni foto c'è come un'assenza ... l'assenza della bellezza racchiusa nell'istante che ha mosso lo scatto. Ancor prima che fotografi, bisogna quindi essere uomini; bisogna saper guardare e cogliere la bellezza. La macchina fotografica cattura l'immagine ma lascia al cuore dell'uomo il compito di riempire l'immagine

Sono solo un appassionato di fotografia che tenta di "catturare" la bellezza dell'istante, conscio del limite del mezzo.
Ho iniziato a fotografare poco più di 20 anni fa con una semplice Yashica 108MP caricata a diapositive; nel tempo sono cambiati gli strumenti ma la passione e il desiderio sono rimasti immutati: cogliere la bellezza della realtà, quella bellezza che manifesta la presenza del senso delle cose, la presenza del Creatore.

C'è qualcosa di "sacro" nella realtà che deborda dalla semplice immagine, che esige che uno ci sia ... lì, in quell'istante, in quel momento e che gli occhi siano spalancati a cogliere quel "di più", quel "oltre".
Per questo spesso fotografo le cose comuni, di tutti i giorni, quelle che normalmente sfioriamo senza accorgercene, le cose sui cui, normalmente, posiamo l'occhio ma senza guardare.

Mi attirano i muri di pietra, le rocce, i tronchi degli alberi, le foglie, i fiori, le piante, la terra, la natura, i borghi medievali e i luoghi sacri; gran parte delle foto presentate in questo sito sono su questi soggetti.

Fotografo anche persone (ovviamente), ritratti o gente per strada. Non ho volutamente inserito foto di persone per non ledere la loro riservatezza.

Molte foto sono digitalizzate da diapositive o da pellicola; nonostante sia passato al digitale sin dal 2003, di tanto in tanto utilizzo ancora fotocamere analogiche caricate a diapositive o pellicola bianco e nero.

Gli strumenti che ho usato e uso per fotografare sono:

  • Yashica 108MP con obiettivi Yashica 28, 50 e lo zoom 70-210 (la mia prima reflex)
  • Contax 167MT con obiettivi Zeiss 28, 35, 50, 135 (tuttora in uso)
  • Nikon F80 con obiettivi Nikkor 24-85 f3.5-4.5G e Nikkor 24 f2.8D (tuttora in uso)
  • Fujifilm Finepix S602 (la mia prima digitale)
  • Nikon D80 con obiettivi Sigma 17-70 DC MACRO f2.8-4.5 e Sigma 70-300 f4-5.6
  • Nikon D700 con obiettivi AF Nikkor 24-70mm f2.8G ED, Nikkor 70-200mm f2.8G ED, Nikkor 16mm f2.8D e Tokina ATX PRO100 f2.8 MACRO
    (la mia attuale reflex digitale)
  • Nikon D300 con obiettivo Sigma EX 120-300 f2.8D APO HSM (per la caccia fotografica)
  • Fujifilm Finepix X100 (la mia attuale compatta digitale)
  • MAMIYA C330, ultimo arrivo !!! Restaurata! Si tratta di una TLR medio formato (6x6).

Professionalmente mi occupo di materie plastiche: sono un tecnologo delle materie plastiche. Chi fosse interessato a questo aspetto può consultare il mio profilo su LinkedIn.



L'evoluzione della specie